Italia

5 fattori da considerare per il controllo ambientale di un data center

Updated on lug 14, 2022
53

Cosa sono gli standard ambientali di un data center

Il controllo ambientale di un data center è vitale per le operazioni dei dispositivi. L'architettura di un data center è divisa in quattro livelli in cui l'attrezzatura inserita influisce sulla progettazione degli standard ambientali.

  • - Il Livello I definisce gli standard per le strutture con ridondanza minima.

  • Il Livello II fornisce i componenti ridondanti critici per l'alimentazione e il raffreddamento.

  • Il Livello III aggiunge tracciati di trasmissione ridondanti per l'alimentazione e il raffreddamento dei componenti ridondanti critici.

  • L'infrastruttura di Livello IV è costruita sul Livello III e aggiunge il concetto di tolleranza ai guasti alla topologia d'infrastruttura.

Le imprese devono rispettare standard ambientali piuttosto severi per garantire che queste strutture rimangano funzionali.

Evoluzione degli standard ambientali di un data center

Fin dagli anni '70 e '80, il controllo ambientale di un data center si è basato sulle strutture energetiche, ad esempio, se l'ambiente dove il sistema d'alimentazione fosse inserito avesse adeguato isolamento, se l'alimentazione influenzasse l'operatività generale delle attrezzature; il problema del raffreddamento era però raramente controllato. Alcune imprese esplorarono tecnologie di raffreddamento per la sua facilitazione nei data center, come ad esempio il raffreddamento liquido. Le imprese utilizzavano normalmente ventole per il controllo dell'aria. In alcuni paesi, dove il costo dell'elettricità era alto, vi era maggiore enfasi sull'essere capaci di fornire sufficiente energia elettrica per una specifica configurazione di sistema.

Negli anni '90, la densità energetica dei rack divenne un problema per gli standard ambientali dei data center preso in considerazione dalle imprese. In passato il semplice calcolo del fattore energetico poteva fornire il valore di raffreddamento richiesto per un data center, ma valori accurati non potevano più essere forniti a causa della crescente densità di rack. A quel punto le imprese dovettero ri-progettare i pattern di flusso dell'aria dei rack e delle attrezzature. Ciò richiese che i manager IT avessero conoscenza di più statistiche durante le fasi di progettazione, come ad esempio la caduta di pressione, la velocità dell'aria e la resistenza di flusso.

All'inizio del ventesimo secolo, le densità energetiche erano ancora in crescita e la modellazione termica era vista come una possibile risposta per ottimizzare il raffreddamento degli ambienti del data center. La mancanza dei dati necessari significò tuttavia che i dati termici venissero normalmente raccolti dopo la costruzione del data center e che i manager IT dovessero fare correzioni sulla base di quelle informazioni. Le imprese devono scegliere i modelli termici corretti durante la costruzione di un data center, al fine di migliorare il controllo ambientale. Di seguito abbiamo raccolto alcuni metodi di controllo da implementare durante la costruzione di un data center.

5 fattori nel controllo ambientale dei data center

Per assicurare un'operatività affidabile delle attrezzature IT all'interno di un rack è necessario concentrarsi principalmente sul monitoraggio e il controllo dati di condizioni ambientali come temperatura, umidità, elettricità statica, sicurezza fisica e umana. L'impatto risultante da questi fattori, inoltre, non influisce soltanto sull'ambiente ecologico, ma anche sulla sicurezza, sull'efficienza energetica e sull'immagine sociale dell'impresa.

Controllo della temperatura

Il controllo termico è sempre un problema difficile per i data center, poiché i server emettono calore mentre sono operativi. Qualora dovessero bloccarsi a causa del surriscaldamento, le operazioni del data center verrebbero paralizzate. Il controllo della temperatura può tenere sotto controllo se le attrezzature stiano operando all'interno dei parametri termici raccomandati. Un sensore termico è un metodo efficace per risolvere questo problema. Posizionandoli in luoghi strategici e leggendo la temperatura generale, i manager IT possono eseguire il controllo termico con prontezza.

Controllo dell'umidità

Il controllo dell'umidità è collegato strettamente con i livelli di temperatura. Un'umidità alta può corrodere gli hardware, bassa umidità può causare archi elettrostatici. Per questo motivo i sistemi di raffreddamento e ventilazione devono rilevare e controllare l'umidità relativa della stanza. ASHRAE raccomanda di operare all'interno di un punto di rugiada tra i 41.9 ai 59 gradi fahrenheit con una umidità relativa massima del 60%. I progettisti di data center devono investire in sistemi che possono rilevare l'umidità e l'acqua nei pressi delle attrezzature per controllare meglio le ventole e misurare la presenza del flusso d'aria durante la gestione ordinaria. È ovviamente anche possibile utilizzare una serie di unità di condizionamento d'aria per la sala computer (computer room air conditioner CRAC) nelle strutture più grandi per creare un flusso d'aria consistente che attraversi tutta la stanza. Questi sistemi CRAC lavorano normalmente aspirando e raffreddando l'aria calda ed espellendola fredda attraverso condotti e prese d'aria dirette al server.

Controllo dell'elettricità

L'elettricità statica è anche una delle minacce all'ambiente data center, un disturbo invisibile. Alcune nuove componenti IT possono essere danneggiate o completamente bruciate da scariche minori di 5 volt. Se questo problema non è affrontato potrebbe avere come conseguenza frequenti disconnessioni, crash di sistema e persino danneggiamento dati. Improvvisi picchi di energia nella forma di scariche elettrostatiche rappresentano probabilmente la più grande minaccia alle prestazioni del data center medio. Per prevenire questi incidenti le imprese devono installare dei monitori energetici che siano strategicamente posizionati per rilevare l'accumulo di elettricità statica.

Estinzione incendi

Un sistema antincendio complessivo è un aspetto fondamentale all'interno degli standard ambientali di un data center. Se l'intera struttura deve essere protetta da eventi disastrosi, i progettisti devono prendere misure di sicurezza dal fuoco e i sistemi antincendio devono essere sia fisici che virtuali. I sistemi antincendio devono inoltre essere soggetti a test regolari e controlli attivi per assicurare che faranno effettivamente il loro lavoro al momento opportuno.

Sistemi di sicurezza

Anche la sicurezza dati è molto importante. I dipartimenti IT devono stabilire un varco che tenga fuori gli intrusi dagli edifici, dalle sale server e dai rack in cui si trovano i server. Organizzare una gamma completa di strumenti fisici di sicurezza — a partire da sistemi di sorveglianza IP fino a sensori avanzati — è un metodo desiderabile. Se del personale non autorizzato è rilevato all'interno dell'edificio o del rack, i sensori avvertiranno i manager del data center.

Conclusioni

Lo scopo del controllo ambientale di un data center è fornire un migliore ambiente operativo per i servizi ed evitare che alcuni eventi non previsti possano influenzare il business delle imprese. In questa prospettiva è utile che le imprese mantengano la sicurezza del data center durante le fasi di progettazione, rendendo in questo modo più semplice la sua gestione nel futuro. Il controllo ambientale ha inoltre un impatto positivo sull'ecologia e sull'efficienza energetica.

0

Potresti essere interessato a