Italia

Tecnologia BiDi per Aumentare la Capacità della Rete

Updated on ago 1, 2022
9

Con l'aumento degli utenti della rete in fibra, le risorse di rete esistenti non possono essere soddisfatte dalle crescenti richieste di maggiore capacità e minori costi. Come migliorare efficacemente la capacità della vostra rete? Trovate le risposte nella descrizione della tecnologia BiDi riportata di seguito.

 

Che cos'è BiDi?

La tecnologia BiDi può consentire ai moduli ricetrasmittenti di trasmettere e ricevere dati da/verso i dispositivi di rete interconnessi (come gli switch o i router di rete) attraverso un'unica fibra ottica, risparmiando sui costi della fibra. La trasmissione BiDi è la forma più elementare e iniziale di wavelength division multiplexing (WDM), e transceiver BiDi sono dotati di accoppiatori/diplexer WDM che utilizzano due lunghezze d'onda, una per la comunicazione a monte e una per quella a valle.

Ad esempio, dal punto A abbiamo installato un transceiver BiDi che trasmette TX a 1310 nm verso il punto B su una singola fibra. Nel punto B c'è un transceiver che riceve RX a 1310nm e ritrasmette al punto A a 1550nm sulla stessa fibra, quindi nel punto A la frequenza RX è a 1550nm. Ciò significa anche che i transceiver BiDi devono essere distribuiti a coppie: ogni parte trasmette a una lunghezza d'onda opposta.

Figura: Trasmissione BiDi

 

Quali sono le tecnologie BiDi disponibili?

I transceiver BiDi sono disponibili a diverse velocità, portate e lunghezze d'onda, con gli SFP BiDi 1G/10G che sono i tipi più comuni utilizzati nelle reti odierne. Sono progettati per l'implementazione 1G/10G e possono raggiungere una distanza di 80 km. Sono disponibili anche varianti BiDi per il fattore di forma XFP per 10G. Oltre ai comuni transceiver BiDi, i transceiver 40G BiDi, 100G BiDi e 400G BiDi hanno fatto il loro ingresso sul mercato e sono diventati una scelta adeguata per la trasmissione dei dati nella parte ottica delle reti wireless 10G.

Il QSFP 40G/100G BiDi supporta connessioni fino a 500m/150m rispettivamente su OM5 MMF con un'interfaccia duplex LC. I transceiver 40G BiDi e 100G BiDi possono trasportare due canali distinti in direzioni diverse su un singolo filamento di fibra, semplificando la progettazione ottica e mantenendo bassi i costi raddoppiando la capacità dell'infrastruttura in fibra esistente. Per quanto riguarda il modulo 400G BiDi, si tratta di una versione quadrupla dell'approccio 100G BiDi che utilizza quattro coppie di fibre (in linea con le infrastrutture comunemente installate, come un MPO a 4+4 fibre).

 

Un bisogno urgente di capacità di rete con la tecnologia BiDi

Il motivo principale per implementare la tecnologia BiDi nella vostra rete è la crescente richiesta di larghezza di banda al giorno d'oggi.

 

  • Un numero maggiore di nuovi dispositivi — Con l'ingresso di un numero sempre maggiore di nuovi dispositivi nell'Internet of Things (IoT), le aziende hanno bisogno di una maggiore larghezza di banda per gestire i dati che questi dispositivi trasmettono e ricevono.

  • Traffico più intenso nel cloud — A causa del gran numero di nuovi dispositivi e del fatto che un numero sempre maggiore di aziende cerca di trarre vantaggio dai big data, è necessario massimizzare la capacità di gestire l'enorme traffico nel cloud.

  • Traffico più complesso nel data center — I data center stanno spostando internamente quantità sempre maggiori di traffico, che viaggia principalmente dal data center al cliente e viceversa. Per questo motivo sono necessarie maggiori larghezze di banda per il data center per mantenere il traffico fluido.

  • Aumento delle applicazioni fornite come servizi — Oggi sempre più aziende considerano il software come un servizio piuttosto che come un prodotto, che fa sì che le soluzioni software online richiedano una larghezza di banda aggiuntiva per funzionare correttamente.

  • Larghezza di banda aggiuntiva per la virtualizzazione — Secondo l'IDC Worldwide Virtual Machine Forecast, le aziende utilizzano un numero maggiore di macchine virtuali per server, il che crea una pressante esigenza di maggiori prestazioni di I/O da ciascun rack per fornire la capacità flessibile e la scala di cui hanno bisogno.

 

Soluzione 40/100G BiDi di FS

Grazie ai chip II-VI integrati e alle caratteristiche di basso consumo energetico (inferiore a 3,5 W), i nuovi ricetrasmettitori 40G e 100G BiDi lanciati da FS sono in grado di offrire una connettività 40G/100G ad alte prestazioni, con risparmio di risorse in fibra e a costi contenuti per cloud e data center. Inoltre, i ricetrasmettitori QSFP 40G BiDi e 100G BiDi possono aggiornare senza problemi i collegamenti a corto raggio da 10G utilizzando l'infrastruttura di cablaggio LC MMF duplex 10G esistente.

Dotato di questi vantaggi, Moduli BiDi di FS sono le soluzioni ottimali per aumentare la capacità di rete. È possibile ottenere prestazioni di 40/100 Gbps senza sostituire l'infrastruttura di cavi in fibra 10G, risparmiando così risorse in fibra e riducendo i tempi di attesa per massimizzare la capacità di rete necessaria.

 

Articolo correlato:

Esercitazione sulla tecnologia di trasmissione bidirezionale

Transceiver BiDi: Una soluzione 40G/100G conveniente per le imprese e i data center

0

Potresti essere interessato a