Cancella
https://media.fs.com/images/community/uploads/post/202012/17/default_graph.jpg

XFP vs SFP+: Quali sono le differenze?

6 marzo 2021

Nella rete in fibra ottica, il modulo ottico è l'elemento costitutivo indispensabile e strumento di trasmissione dati senza soluzione di continuità. I ricetrasmettitori in fibra ottica 10G sono ancora in primo piano nell'accesso dei data center grazie al costo più basso e al minor consumo energetico. Il modulo XFP e il ricetrasmettitore SFP+ lavorano entrambi ad una velocità di trasmissione dati di 10G, ma quali sono le differenze tra i moduli ottici XFP e SFP+ e come si comportano in termini di inter-compatibilità? Possiamo collegare il modulo XFP con il modulo SFP+? Trova tutte le risposte nelle seguenti descrizioni.

XFP vs SFP+: Quali sono le differenze?

Moduli 10G XFP vs SFP+: in questa sezione verranno elaborate le differenze a partire dagli aspetti delle definizioni e delle caratteristiche.

XFP vs SFP+: Cosa sono?

Il ricetrasmettitore ottico XFP è il primo modulo 10G apparso sul mercato. È stato rilasciato pubblicamente il 19 luglio 2002, poi implementato il 3 marzo 2003 e aggiornato regolarmente fino al 31 agosto 2005. È un ricetrasmettitore innestabile con fattore di forma ridotto da 10 Gigabit ed è definito da XFP MSA. Funzionando alla lunghezza d'onda di 850nm, 1310nm o 1550nm, i transceiver XFP sono indipendenti dal protocollo e pienamente conformi ai seguenti standard: Ethernet 10 Gigabit, Fibre Channel 10 Gbit/s, rete ottica sincrona (SONET) a velocità OC-192, rete ottica sincrona STM-64, 10 Gbit/s Optical Transport Network (OTN) OTU-2, e collegamenti ottici paralleli.

Il ricetrasmettitore SFP+ è una versione migliorata di SFP, definito da SFP+ MSA. È stato lanciato il 9 maggio 2006 e la versione 4.1 è stata rilasciata il 6 luglio 2009. Il modulo SFP+ supporta una velocità di trasmissione dati fino a 16 Gbit/s. Supporta anche Fibre Channel 8 Gbit/s, Ethernet 10 Gigabit e lo standard OTU2 di Optical Transport Network. Il modulo 10G SFP+ può essere utilizzato per SONET OC-192, SDH STM-64, OTN G.709, CPRI wireless, Fibre Channel 16G e per l'applicazione emergente Fibre Channel 32G.

La seguente figura mostra una specifica di base dei ricetrasmettitori ottici XFP 10G e SFP+.

Tipo XFP SFP+
Si riferisce a Piccolo fattore di forma 10 Gigabit innestabile Piccolo fattore di forma innestabile plus
Standard IEE802.3ae; XFP MSA IEE802.3ae; SFF-8431; SFF-8432
Velocità di trasmissione dati 10Gbps 6Gbps; 8.5Gbps; 10Gbps
Lunghezza d'onda 850nm/1310nm/1550nm; 1310nm/1490nm/1550nm; 1270nm-1610nm; ITU17~ITU61 850nm/1310nm/1550nm; 1270nm/1330nm; 1270nm-1610nm; ITU17~ITU61
Tipo di fibra OS1/OS2/OM3/OM4 OS1/OS2/OM3/OM4
Connettore LC Duplex LC Duplex
Distanza di trasmissione 220m/300m/2km/10km/20km/40km/60km/80km/ 120km 300m/2km/10km/15km/ 20km/40km/60km/80km/100km/120km/150km

XFP vs SFP+: Caratteristiche

Sia il modulo XFP che il modulo SFP+ sono moduli ottici in fibra 10G e sono usati principalmente nella rete in fibra ottica 10G. Le loro caratteristiche dettagliate sono presentate qui sotto.


  • Fattore di forma: XFP è caratterizzato da un ingombro maggiore rispetto ai moduli SFP+, per cui non è possibile scambiarli.

  • Standard: XFP è basato sullo standard di XFP MSA, mentre SFP+ è una versione migliorata di SFP e si basa su SFP+ MSA.

  • Velocità di trasmissione dati: XFP è conforme a Fibre Channel 10 Gbit/s, mentre SFP+ supporta Fibre Channel 8 Gbit/s.

  • Rispetto a XFP, SFP+ consente di implementare più circuiti sulla scheda madre invece che all'interno del modulo, in quanto sposta alcune funzioni sulla scheda madre, tra cui la funzione di modulazione del segnale, MAC, CDR e EDC.

  • Per quanto riguarda il cavo 10G, SFP+ introduce il Direct Attach Cable (DAC) per collegare due porte SFP+ senza ricetrasmettitori dedicati, ma XFP non ha una sua versione di cablaggio.

  • Il modulo SFP può essere usato sulle porte SFP+ mentre le porte XFP accettano solo moduli XFP.

Il modulo XFP può collegarsi con il ricetrasmettitore SFP+?

I ricetrasmettitori XFP e SFP+ 10G possono essere inter-compatibili in una rete Ethernet grazie al fatto che hanno le stesse velocità di trasmissione dati e lunghezze d'onda. Ciò significa che possono essere utilizzati alle estremità opposte di un collegamento fisico, purché siano conformi alla stessa lunghezza d'onda e alla stessa velocità di trasmissione dei segnali. Più specificamente, SFP+ e XFP hanno le stesse specifiche. Per esempio, i ricetrasmettitori XFP 10G 1310nm possono lavorare con i moduli SFP+ 10G 1310nm. Si ricordi che i ricetrasmettitori ottici XFP e SFP+ non sono intercambiabili.

La figura seguente mostra una tipica applicazione di interconnessione con moduli XFP e SFP+. I ricetrasmettitori generici 10GBASE-SR XFP e SFP+ di FS sono inseriti rispettivamente negli switch Cisco ME-3600X 24CX (con quattro porte XFP) e Cisco WS-C3850-12XS-S (con dodici porte SFP+). Entrambi questi moduli lavorano a 850nm per la trasmissione a breve distanza. I ricetrasmettitori XFP e SFP+ sono collegati da un cavo patch in fibra ottica OM3 multimodale LC duplex.

can-we-connect-XFP-with-SFP-2.jpg

Figura 1: XFP vs SFP+ - Applicazione di interazione

Conclusione

Con la crescente domanda di una maggiore velocità di trasmissione dati e larghezza di banda, le reti Ethernet 25G, 40G, 100G e 200G stanno emergendo sul mercato. Questo però non significa che Ethernet 10G sia destinato ad uscire dal mercato. I ricetrasmettitori SFP+ sono ancora dominanti grazie alle dimensioni ridotte, al consumo ridotto e al costo più basso. Anche se il modulo ricetrasmittente XFP non è così popolare come il transceiver SFP+, esso non può ancora essere sostituito dai moduli SFP+ in alcune applicazioni di rete 10G. I moduli XFP e SFP+ possono essere usati alla fine dei collegamenti in fibra punto a punto ma non sono intercambiabili.

Articolo correlato: Soluzione di commutazione della lunghezza d'onda: Ricetrasmettitore XFP accordabile

12.7k

Potrebbe anche interessarti