Italia

Guida Completa ai Data Center Software-Defined

Updated on lug 21, 2022
38

FS Data Center Switches

Con il forte sviluppo di tecnologie come il computing software-defined, l'archiviazione e il networking, il data center software-defined (SDDC software-defined data center) è emerso e sta diventando un concetto importante nei data center di nuova generazione. Elimina le complessità operazionali IT e accelera la consegna dei servizi IT tramite virtualizzazione, mostrando alta disponibilità. Questo articolo illustrerà i data center software-defined in dettaglio per aiutarti a decidere se adottare o meno un SDDC.

Cosa è un data center software-defined?

Un data center software-defined indica un data center che rende virtuali le infrastrutture astraendo, raggruppando e automatizzando le risorse IT. Un SDDC usa a proprio vantaggio gli strumenti software per gestire in maniera centralizzata queste risorse virtuali e per automatizzare le operazioni e i workflow. Le risorse centrali di un SDDC sono la computazione, l'archiviazione e la rete. Molte organizzazioni, come i provider di servizi cloud e i provider di servizi data center, considerano oggi i data center software-designed come i data center di prossima generazione e stanno iniziando ad adottare SDDC su larga scala.

Architettura SDDC

L'architettura SDDC mostra un approccio complesso alla gestione del data center e ha diversi layer che si concentrano su funzioni diverse.

Il layer fisico è l'hardware effettivo — la computazione, l'archiviazione e i dispositivi di rete nei data center. Questo layer si concentra sulle prestazioni e sulla stabilità funzionale dei dispositivi, fornendo un ambiente stabile per l'intera rete SDCC e le operazioni business.

Il layer virtuale controlla l'accesso all'infrastruttura fisica sottostante e astrae le risorse per consegnarle come servizi. È responsabile del monitaraggio delle operazioni di rete e dell'allocazione delle risorse, semplificando la gestione e migliorando l'efficienza dei data center.

Il layer di gestione standardizza la gestione e abilita la direzione e le capacità di automazione, permettendo al SDDC di essere controllato da un'interfaccia centralizzata.

SDDC Architecture

Le componenti chiavi di un SDDC

Le tecnologie di virtualizzazione sono la chiave che i data center software-defined utilizzano per astrarre, raggruppare, gestire e utilizzare le funzioni data center e le componenti chiavi di un SDDC. Un SDDC è composto da quattro componenti d'architettura: 1. computazione virtuale, 2. archiviazione virtuale, 3. rete virtuale e 4. automazione, direzione e gestione, permettendo alle organizzazioni di allocare e gestire in maniera efficiente le risorse IT.

The Core Components of SDDC

Computazione virtuale

La computazione virtuale, chiamata anche virtualizzazione del server, astrae le risorse, inclusi i loro sistemi operativi, CPU, memoria e software, dai server fisici. Di conseguenza, i gestori possono utilizzare dei software di virtualizzazione, chiamati hypervisor, per organizzare e gestire le risorse virtuali del computer e utilizzare macchine virtuali (VM) per gestire diversi carichi di lavoro simultaneamente.

Archiviazione virtuale

L'archiviazione virtuale unisce le risorse che sono responsabili della fornitura e della gestione dell'archiviazione dati. Grazie all'archiviazione virtuale, le organizzazioni non devono acquistare spesso nuova capacità e possono allocare dinamicamente le risorse per fornire la capacità richiesta da ciascun'applicazione a seconda della necessità.

Virtualizzazione di rete

La virtualizzazione di rete è usata per fornire le infrastrutture di rete che servono le macchine virtuali, indipendentemente dall'hardware fisico sottostante. Consente agli amministratori di rispondere velocemente alle esigenze di business in mutamento senza limitazioni fisiche.

Automazione, direzione e gestione

Automazione indica il rendere automatico un processo singolo come l'utilizzo di un server virtuale. Direzione indica configurazione, gestione e coordinazione automatizzate dei sistemi computer, delle applicazioni e dei servizi. I data center software-designed usano software di gestione e automazione per tenere le funzioni business-critical continuamente in funzione.

Vantaggi di un data center software-designed

Grazie alle sue caratteristiche uniche, un data center software-designed permette alle organizzazioni di ottenere sviluppo, gestione e implementazione di business più flessibili e più rapidi a un costo minore.

Migliore agilità di business

Grazie alle funzioni di gestione dell'infrastruttura, automazione e direzione dei servizi, un SDDC elimina la dipendenza dall'hardware fisico e permette il provisioning delle risorse in tempo reale, potendo gestire workload dinamici e rispondere velocemente alle fluttuanti esigenze di business. Per essere più specifici, il tempo per l'utilizzo e la fornitura di risorse può essere significativamente ridotto e non vi è più bisogno di molto tempo per fornire maggiore capacità d'archiviazione per le applicazioni e modificare la rete fisica.

Scalabilità aumentata

SDDC consente scalabilità dinamica delle risorse sulla base delle esigenze di business. Un SDDC cloud-based consente alle organizzazioni di scalare verso l'alto o verso il basso funzionalmente a seconda delle esigenze per rispondere a mutevoli necessità. Aumentare o diminuire le risorse IT, come la capacità d'archiviazione, la potenza d'elaborazione e il networking, è piuttosto semplice. Un SDDC fornisce scalabilità illimitata; non vi è bisogno di preoccuparsi di liberare più spazio per soddisfare le crescenti esigenze di business.

Economicità

Un SDDC può aiutare a ridurre le spese. I data center tradizionali richiedono personale IT aggiuntivo, attrezzature costose, tempo e manutenzione, mentre i data center software-defined possono evitare grandi spese di capitale. Un SDDC, ad esempio, raggruppa le risorse, migliorando l'utilizzo dell'infrastruttura e riducendo le spese per l'acquisto di nuove infrastrutture. Un migliore utilizzo significa anche ridotte spese di elettricità, raffreddamento, etc.

Gestione data center semplificata

Un SDDC può essere gestito tramite una dashboard centrale, permettendo agli utenti IT di monitorare i dati, aggiornare i sistemi e allocare risorse d'archiviazione aggiuntive. In confronto ai tradizionali data center che potrebbero richiedere diversi strumenti IT, applicazioni e software per la gestione, gli SDC rendono la gestione dei data center molto più semplice.

Perché utilizzare un data center software-defined

I tradizionali data center hanno ovvie limitazioni, come l'alto costo di input, la mancanza di efficienza e la difficoltà di gestione. Sono faticosi da operare e mantenere e l'aggiunta di nuove risorse può essere dispendiosa in termini di tempo. La loro espansione può inoltre essere piuttosto difficile.

Gli SDDC offrono tuttavia grande flessibilità e agilità nei processi business delle imprese. In più, rendono più semplice la gestione e l'espansione dei data center, permettendo migliore controllo e direzione delle risorse, migliorando l'efficienza e l'utilizzo delle risorse IT. Per questo motivo, i data center software-defined sono utilizzati da molte organizzazioni IT, infrastrutture e capi delle operazioni.

0

Potresti essere interessato a