Italia

Automazione del data center: Perché è importante?

Updated on ago 2, 2022
7

Con l'aumento del volume di dati prodotti e l'accelerazione dei data center, le operazioni manuali diventano meno efficienti. L'automazione dei data center è diventata una nuova tendenza per superare questa situazione. Che cos'è l'automazione dei data center e perché è importante? Questo articolo fornisce una guida.

 

Che cos'è l'automazione del data center?

L'automazione del data center, come dice il nome, è il processo di gestione e automazione dei flussi di lavoro del data center senza interazione umana o amministrazione. L'automazione dei data center non riguarda un singolo compito o processo in un'unica fase. Può essere eseguita in molte direzioni diverse.

I server, lo storage, le reti e altre attività di gestione possono essere automatizzate nell'ambito dell'automazione dei data center. Se è necessario gestire l'intero funzionamento del data center con l'automazione, saranno necessari diversi framework operativi basati su varie attività.

Secondo le previsioni di Gartner, entro il 2025 il 60% delle organizzazioni utilizzerà strumenti di automazione dell'infrastruttura per distribuire il computing. IDC prevede che il 75% delle organizzazioni IT Global 2000 adotterà pratiche operative automatizzate entro il 2023 per supportare la domanda.

 

Perché l'automazione del data center è importante?

Ovviamente, l'automazione dei data center è diventata una tendenza dei prossimi anni. Già da diversi anni si prevedeva che le imprese investissero nell'automazione dei data center. Perché l'automazione dei data center è così promettente? Sia le aziende che il personale ne trarranno vantaggio?

  • L'espansione esponenziale del volume dei dati è uno dei fattori che trasformano l'amministrazione umana in automazione. Con grandi quantità di dati a cui le aziende devono accedere ed elaborare, l'amministrazione manuale non è più efficiente. Pertanto, l'automazione dei data center svolge il suo ruolo nell'accesso ai flussi di lavoro e nell'aumento dell'efficienza dell'intero data center. Nel frattempo, influenzate dalla pandemia COVID-19, sempre più aziende si sono spostate online e il lavoro a distanza è diventato più comune tra i dipendenti. Le operazioni manuali tradizionali non sono più in grado di soddisfare le esigenze di un carico di lavoro in rapida evoluzione.

  • Il principale beneficiario dell'automazione dei data center sono le aziende. Per le aziende, l'automazione dei data center non è solo un ottimo modo per eliminare i tempi di gestione di quelle attività che costano molto tempo e manodopera. Aiuta anche a ridurre gli errori umani, rendendo l'amministrazione più concisa e il lavoro più fluido.

  • Che cosa significa l'automazione dei data center per i manager dei data center? Senza il tempo consumato nelle interazioni umane, l'automazione dei data center libera questi manager da compiti banali. Crea quindi più tempo libero, che può essere sfruttato al meglio per risolvere i problemi di business.

 

Come realizzare l'automazione del Data Center?

Esistono molti modi per automatizzare i data center e molti aspetti dei data center che possono essere automatizzati. Il processo di realizzazione dell'automazione dei data center segue spesso tre fasi diverse: la pianificazione e la valutazione, l'implementazione della tecnologia e quindi l'utilizzo. In tutte e tre le fasi, ci sono alcune sfide e problemi di cui gli operatori di rete devono essere consapevoli.

Fase di pianificazione e valutazione

Durante la fase di pianificazione e valutazione, gli utenti devono pensare a come il sistema di automazione interagirà con altri sistemi di gestione. È anche un rompicapo che molte organizzazioni stanno cercando di capire. Esistono diversi strumenti per l'automazione dei data center. Ogni strumento, che comprende storage, networking, sicurezza e DevOps, gestisce gli aspetti del data center con i propri set di strumenti.

Il costo è un altro fattore da considerare nella fase di pianificazione. Può essere difficile chiarire il costo dell'implementazione e della manutenzione dell'automazione, soprattutto quando molte organizzazioni stanno sviluppando il proprio software di automazione.

Fase di implementazione dell'automazione

Quando si tratta di implementare l'automazione dei data center, i dispositivi e i componenti di rete possono essere problematici. Ad esempio, alcuni dispositivi, come gli switch legacy dei data center, non dispongono di API, rendendo difficile la comunicazione tra la gestione della rete e le altre apparecchiature, il che spinge gli ingegneri di rete dei data center a ricorrere agli script dell'interfaccia a riga di comando (CLI). A peggiorare ulteriormente la situazione c'è il fatto che i sistemi operativi di rete (NOS) possono essere leggermente diversi l'uno dall'altro per quanto riguarda la sintassi della CLI, il che aumenta la complessità.

Fase di utilizzo dell'automazione

L'autorità del centro dati e i problemi di qualità sono i problemi fondamentali che gli ingegneri di rete incontrano quando utilizzano l'automazione. Ci sono sempre cose che accadono al di là delle nostre aspettative, nonostante il fatto che lo si voglia, come la latenza quando tutti i passaggi sono eseguiti dall'automazione. Quando l'automazione incaricata di un compito fallisce, la modifica della rete si ripercuote sull'intera prestazione, aumentando la latenza dell'utente finale. I dettagli delle operazioni automatiche devono essere esposti agli esseri umani che gestiscono il sistema complessivo, in modo da massimizzare il potenziale dell'automazione dei data center. Centro dati

 

Strumenti di automazione del centro dati

Esistono decine di migliaia di strumenti per l'automazione dei data center sul mercato e possono essere classificati in diversi tipi in base alle loro applicazioni. Alcuni di questi strumenti sono stati concepiti per svolgere singole attività nell'ambito del funzionamento del data center, mentre altri rendono possibile l'automazione completa del data center. In questa sede presenteremo alcuni strumenti di automazione di rete che vengono utilizzati più spesso.

OpenStack è un sistema di controllo della gestione dell'infrastruttura disponibile in diverse configurazioni. Dopo la configurazione, i responsabili dei data center possono utilizzare un cruscotto di controllo per gestire le attività di storage, rete e calcolo.

Ansible è uno strumento open source per il provisioning e la gestione della configurazione del software. Molte organizzazioni utilizzano Ansible per eliminare la complessità dai loro ambienti e accelerare le iniziative DevSecOps. Inoltre, è diverso da altre piattaforme di automazione. Ansible è costruito su un potente framework agentless, quindi è conveniente utilizzare lo strumento in quasi tutti gli ambienti di rete.

Oltre agli strumenti di automazione di rete open-source, ci sono anche alcuni fornitori che introducono i propri strumenti di marca, come Dell, Arista, ecc. Gli ingegneri possono scegliere gli strumenti di automazione di rete in base alle esigenze delle aziende.

 

Conclusione

È innegabile che sempre più sistemi di data center traggano vantaggio dall'automazione, come l'automazione della gestione dei flussi d'aria, dell'alimentazione e del raffreddamento, ecc. L'automazione delle apparecchiature IT è diventata una realtà, con i vantaggi di una maggiore agilità ed efficienza operativa. L'automazione dei data center è la tendenza e la sua diffusione è solo questione di tempo.

0

Potresti essere interessato a