Italia

Migrazione dei data center: Fasi e Sfide

Updated on lug 18, 2022
7

Introduzione

Data la crescente domanda di dipartimenti IT, lo spazio fisico è diventato un bene prezioso in molte strutture di data center. D'altro canto, la crescente importanza dei servizi cloud e dei cloud ibridi sta destando preoccupazioni per quanto riguarda l'utilizzo e l'efficienza dei data center. La migrazione dei data center gioca dunque un importante ruolo nella strategia IT di un'impresa.

Perché la migrazione dei data center è importante per le imprese?

I data center sono diventati uno dei più importanti asset per lo sviluppo delle imprese moderne. La migrazione di essi ha tre maggiori benefici per l'espansione del business di un'impresa.

Consolidazione delle risorse. Il processo di migrazione del data center evidenzierà i dati rindondanti, consentendo il consolidamento di dati e processi. Cancellare i dati non necessari significa più spazio libero sul server.

Evitare rischi per la sicurezza. La migrazione di dati su sistemi più nuovi è il modo più veloce per tenere i propri dati al sicuro. La migrazione del data center offre un'opportunità per valutare gli attuali protocolli e procedure di sicurezza e per risolvere gli aspetti problematici in maniera tempestiva.

Migliore efficienza. Consolidazione e migrazione richiedono pianificazione e valutazione. La migrazione di un data center permette a una compagnia o a un'impresa di valutare i propri sistemi, requisiti e processi IT. In tal modo è possibile rimuovere inefficienze che erano passate inosservate in passato o che erano sembrate troppo complesse per essere risolte.

7 fasi per la migrazione di un data center

La modernizzazione di un data center è un processo complicato e lungo. La seguente lista presenta gli aspetti critici di ogni fase della migrazione:

Requisiti e pianificazione

Le imprese devono pianificare in anticipo la location del sito, le architetture della rete, la previsione delle dimensioni, le richieste per le informazioni (Requests For Information RFI) e i piani di comunicazione.

Valutazione delle infrastrutture

L'impresa deve revisionare l'architettura del network e le relative infrastrutture per i nuovi data center. L'instradamento e la gestione dei cavi sono anch'essi importanti e una matrice dei costi deve essere determinata quando si progetta il collegamento .

Progettazione e stima

Le imprese formulano strategie per la migrazione dei data center, valutando se far migrare prima applicazioni di basso o alto livello, facendo una stima e pianificando in anticipo possibili problemi riscontrabili durante il processo di migrazione.

Pianificazione della migrazione dei dati e delle applicazioni

Le applicazioni potrebbero dover essere rifattorizzate prima della migrazione e il team IT deve dunque creare piani dettagliati di test per assicurarsi che l'applicazione rifattorizzata funzioni come previsto.

Pianificazione della migrazione dell'hardware

Migrazioni di data center comprendenti colocazione e commutazione richiedono lo spostamento di molti hardware, come server, archivi e infrastrutture di network. I server richiedono particolare attenzione durante il trasporto poiché sono sensibili a scariche elettrostatiche e ad altri fattori ambientali.

Verifica degli obiettivi del data center

Una valutazione preliminare delle infrastrutture assicura operatività dopo la migrazione. A causa dell'alto costo della migrazione e dei requisiti delle infrastrutture, è cruciale per i team identificare in anticipo e incorporare questo punto nel processo di decision-making quando si seleziona un data center.

Test e valutazione

Il test post-migrazione garantisce che le applicazioni e i sistemi stiano funzionando propriamente. Il test dovrebbe includere tutti i componenti ad alta disponibilità e i flyover durante la finestra di manutenzione. A seconda del tipo di carico di lavoro, i team possono eseguire test funzionali, test di performance e altre tipologie di test.

Sfide alla migrazione dei data center

Tempi passivi non preventivati

Tempi passivi non preventivati sono un problema comune nella migrazione dei data center per imprese, un problema che può influire sull'utenza del cliente e aumentare le perdite per il business. Interruzioni dell'applicazione a causa di tempi passivi non preventivati possono creare molti problemi alle operazioni del data center. Al fine di evitare questo, le compagnie dovrebbero far migrare applicazioni e dati in fasi, avendo sempre a disposizione un piano di ripristino, utilizzare strumenti dedicati, etc.

Perdita di dati

La migrazione dei dati è una parte molto importante del processo di migrazione. Se la migrazione dei dati crea tempi passivi o problemi di compatibilità e performance, può impattare negativamente sulle operazioni di business di un'impresa. Prima di procedere con la migrazione, è molto importante sincerarsi sia stato fatto il backup di tutti i dati, in particolar modo quei file che devono essere fatti migrare.

Latenza della rete

Quello della latenza è uno dei problemi più sottovalutati della migrazione dei data center. Dato che i server sono spesso fatti migrare in lotti, le applicazioni che condividono una connessione locale hanno la necessità di mantenere la comunicazione. La latenza è essenziale per l'esperienza del cliente: al fine di mitigare i potenziali problemi di latenza della rete è importante determinare quali applicazioni operino assieme, quando i team debbano pianificare i programmi di migrazione e tenerli il più semplice possibile. Segmentare il traffico, stabilire connessioni multi-cloud, spostare il carico di internet al margine della rete, etc., sono ovviamente anch'esse efficaci soluzione per evitare inutili ritardi.

Costi

Le imprese devono avere i propri obiettivi molto chiari, valutare le risorse ed evitare sprechi nei costi. Nel processo di migrazione è necessario ottimizzare i costi e trovare la migliore prassi. Determinare quali risorse stiano venendo usate, analizzare cosa può essere ottimizzato e come, monitorare la spesa sui costi IT, ricercare nuovi servizi per ridurre i costi e ottimizzare le infrastrutture.

Stabilire la sicurezza

Molti problemi relativi alla sicurezza devono essere considerati quando si muovono dati e applicazioni su un nuovo date center: violazioni di conformità, inadempimenti contrattuali, API (Application Programming Interface) non sicuri, problemi con i fornitori, server configurati, malware, attacchi esterni, errori non previsti, minacce interne, etc. Per questo motivo, quando si configura il trasferimento, bisogna fare inchiesta sull'impatto che la migrazione potrebbe avere sulle applicazioni essenziali per la mission. Le imprese possono prendere decisioni caso per caso riguardo questi specifici problemi e garantire la sicurezza delle strutture, al fine di mettere al sicuro sul lungo termine dati e applicazioni nelle nuove destinazioni.

 

Note sulla migrazione dei data center

La migrazione dei data center non riguarda solamente le sfide del processo di migrazione, ma anche alcuni rischi che devono essere evitati.

Disponibilità dei servizi

Il principale scopo di una data center è fornire applicazioni per il business. La migrazione del data center deve considerare in primo luogo la disponibilità dei servizi sottostanti. Questi servizi includono applicazioni infrastrutturali come i database, i dispositivi di rete e le applicazioni degli utenti finali.

Pianificazione della capacità

La capacità del data center includono principalmente: spazio, energia, raffreddamento, portata di carico e rete. Le imprese devo progettare un piano di capacità basato sui bisogni IT dei nuovi data center.

Rimuovere o rimpiazzare hardware e software inefficienti

In termini generali vi sono due strategie per la migrazione fisica dei server: "lift and shift" e replicazione dei dati. In una strategia "lift and shift", gli hardware vengono posizionati su dei camion e successivamente installati nei nuovi data center, venendo potenzialmente danneggiati durante il procedimento. Con la strategia di replicazione, i dati vengono fatti migrare su linee dedicate.

Migrazione dati

La migrazione dei dati di un'applicazione da un luogo a un altro può essere uno degli aspetti più complessi di un progetto di migrazione. Si può scegliere di eseguire un backup su nastro o su hard-disk. Alcuni business hanno stabilito connessioni tra i due data centers, utilizzando meccanismi di sincronizzazione basati su hardware o software, per eseguire la migrazione di dati.

Conclusioni

In quanto efficace mezzo per riequilibrare il carico delle imprese al fine di espandere il proprio business, la migrazione di un data center è una mossa complessa che diverrà un elemento chiave per assicurare la continuità di un business. Durante il processo di rilocazione devono essere considerati non solamente le infrastrutture del nuovo data center, ma anche i problemi che possono riguardare il business. Per questo motivo le imprese devono preparare piani completi di rilocazione al fine di minimizzare i rischi associati alla migrazione del data center.

0

Potresti essere interessato a