Italia

Come scegliere il giusto switch per data center

Updated on lug 30, 2022
21

data center switches

 

Indipendentemente dalle ragioni che spingono a scegliere uno switch per data center, si vuole sempre investire nel prodotto giusto, in grado di soddisfare al meglio le proprie esigenze. Per la maggior parte delle aziende, la decisione di sostituire i tradizionali switch LAN/SAN Ethernet con gli switch più moderni rappresenta un investimento significativo. Per evitare scelte errate e acquisti sbagliati, abbiamo compilato un elenco di fattori da considerare quando si effettua l'aggiornamento.

Cosa cercare in uno switch per data center

Prima di decidere di aggiornare la vostra infrastruttura di rete, ci sono dei limiti che state cercando di superare. Forse l'aumento del traffico est-ovest o la necessità di una maggiore velocità delle porte. In ogni caso, questo dovrebbe essere il fattore principale, ma non l'unico, da considerare. Ecco gli altri fattori da tenere in considerazione.

Progettazione di rete

Esistono due design di rete principali sul mercato: il design ToR (Top of Rack) e il design EoR (End of Row). Se si intende installare una nuova rete di data center, è opportuno considerare le principali differenze o i pro e i contro dei due design di rete. Tuttavia, se si dispone già di una rete e di un sistema di cablaggio esistenti, ha senso investire nello stesso design di rete per evitare costi aggiuntivi.

Dimensioni, numero di porte e velocità di trasmissione dei dati

Gli switch per data center sono disponibili in varie dimensioni. La scelta della dimensione giusta per la vostra azienda dipenderà dal flusso di dati attuale e futuro. Uno switch di grandi dimensioni richiede più risorse per l'installazione e servirà per le vostre esigenze attuali e future. Uno switch più piccolo è più economico, ma dovrà essere installato in posizione top-of-rack per evitare colli di bottiglia.

Anche le dimensioni delle connessioni in fibra ottica di cui avrete bisogno devono essere ben considerate. È consigliabile decidere con sufficiente anticipo la connettività che si intende utilizzare. L'interconnettività in fibra varia da 10 Gbps, 25 Gbps a 40Gbps e anche di più.

Anche gli switch dei data center hanno tipi e numeri di porte diversi, quindi è necessario sapere di cosa si ha bisogno ora e fare una stima ragionevole di quello che servirà in futuro.

Il vostro fornitore

La presenza di un'ottima rete di assistenza da parte del fornitore è fondamentale. Quando scegliete un fornitore, esaminate le testimonianze e le recensioni degli utenti per trovarne uno con una buona reputazione. Valutate i fornitori in base ai loro servizi, cioè gli avanzamenti e le configurazioni del software, i ricambi e le sostituzioni dell'hardware e il supporto per la risoluzione dei problemi. Avere un fornitore raggiungibile che possa fornire tali servizi a un prezzo competitivo è un ottimo affare.

Affidabilità

L'affidabilità è un altro fattore critico da considerare quando si acquista uno switch per data center. In questo caso, pagare prezzi più alti non significa necessariamente acquistare un prodotto affidabile. Ciò significa che scegliere un marchio non è sempre la soluzione. Occorre invece confrontare le proprie esigenze con le offerte del fornitore. Aspetti critici come il tempo di attività dello switch per data center, la durata di vita, la garanzia e il supporto tecnico possono dire molto sull'affidabilità del prodotto.

Inoltre, è necessario uno switch con sufficiente RAM e una tabella di memoria indirizzabile al contenuto (CAM). Uno switch affidabile dovrebbe essere in grado di automatizzare e supportare i protocolli più recenti, come EVPN e VXLAN. Detto questo, anche la capacità di commutazione e la latenza influenzeranno maggiormente l'affidabilità dello switch, quindi è bene tenerle presenti.

Raffreddamento e flusso d'aria

Prima di acquistare un interruttore, è necessario sapere che il modo in cui viene installato e collegato influisce sulla qualità del flusso d'aria e del raffreddamento. Se i cavi bloccano il flusso d'aria, la durata potrebbe ridursi a causa del surriscaldamento, che potrebbe causare un guasto prematuro.

Allo stesso modo, la direzione del flusso d'aria degli switch influenza il raffreddamento del data center. Ad esempio, se le connessioni sono situate nella parte anteriore dei server, si dovrebbe scegliere il raffreddamento front-to-back. Se invece le connessioni sono situate sul retro dei server, si dovrebbe optare per il raffreddamento back-to-front.

Una piccola interruzione per un paio d'ore o di giorni può non causare gravi danni all'interno del data center. Tuttavia, un problema di progettazione trascurato per mesi o addirittura anni può comportare frequenti interruzioni e persino costose riparazioni e aggiornamenti.

What You Should Look For in a Data Center Switch

Scelta del giusto switch per data center

Un'altra cosa da tenere presente è la ridondanza del centro dati, che fornirà un backup in caso di interruzione dell'attività. In questo caso, è necessario parlare con il team IT e scegliere la configurazione giusta prima di fare scelte difficili. Il livello di ridondanza necessario dipende spesso da fattori quali l'ambiente IT, il budget, le esigenze di affidabilità e gli obiettivi aziendali.

Ora che sapete cosa cercare in un interruttore, non vi resta che restringere le opzioni a quel tipo di interruttore. Prima di scegliere un interruttore, ricordate che la vostra scelta deve soddisfare le vostre esigenze più essenziali.

Quando si sceglie uno switch per data center dal mercato inondato, una regola generale è quella di chiedere una consulenza professionale, cioè se non si è esperti del settore. Se possibile, rivolgetevi a uno dei vostri informatici. Un professionista comprenderà meglio alcuni termini tecnici come la dimensione del buffer, la latenza e persino la velocità delle porte, aiutandovi a evitare la confusione e a scegliere il prodotto giusto.

0

Potresti essere interessato a