Italia

Open Source vs Open Networking vs SDN Qual è la differenza?

Updated on ago 26, 2022
60

FS Data Center Switches

Open source, open networking e SDN (software-defined networking) sono tutti concetti comuni legati all'apertura delle reti. Questi tre termini sono spesso intrecciati tra loro e confondono molte persone. Questo articolo fornirà un'introduzione completa all'open source e farà un confronto tra open source, open networking e SDN.

Che cos'è l'Open Source?

Open source è un termine che indica che qualcosa è pubblicamente accessibile. Più comunemente si riferisce a un software o a un programma il cui codice sorgente può essere liberamente utilizzato, modificato e condiviso da chiunque.

Questo termine ha origine dallo sviluppo del software e si riferisce a un approccio specifico alla creazione di programmi informatici. Con lo sviluppo di Internet, la richiesta di rielaborazione di molto codice sorgente è in aumento. Quando il codice sorgente viene aperto al pubblico, le persone che hanno accesso al codice possono liberamente visualizzare, imparare, condividere, modificare o eventualmente migliorare il software. È conveniente creare percorsi di comunicazione diversi e comunità tecniche interattive. Inoltre, può aiutare a costruire molteplici apparecchiature di rete, come gli switch Ethernet. Pertanto, l'open source attira sempre più attenzione. Molte persone che si concentrano sullo sviluppo di software specifici, come sviluppatori, ingegneri, fornitori di servizi, venditori e così via, hanno aderito a progetti open source.

Di solito, il software open source (programma o applicazione) è conforme a una licenza come Apache o General Public License (GNU). La licenza definisce i termini e le condizioni per l'utilizzo o la modifica del software open source, ad esempio una dichiarazione di copyright all'interno del codice, l'obbligo di ridistribuire il software concesso in licenza solo con la stessa licenza o di preservare il nome degli autori. Gli utenti devono accettare tutti gli accordi quando utilizzano il software open source.

Che cos'è la rete definita dal software?

Il Software-defined networking (SDN) è un'architettura che disaccoppia il piano di controllo dal piano di inoltro dei pacchetti (dati) all'interno della rete per creare un'infrastruttura programmabile via software. È un approccio alla virtualizzazione e alla containerizzazione della rete, con il quale la configurazione e la gestione della rete vengono eseguite da un cruscotto centrale invece di collegare ogni specifico switch o server attraverso la rete. Consente alle aziende e ai service provider di ottimizzare le risorse di rete e di rispondere rapidamente alle mutevoli esigenze aziendali.

Che cos'è l'Open Networking?

L'open networking si basa su standard aperti (come il protocollo OpenFlow) e su hardware bare-metal con una scelta flessibile del sistema operativo di rete (OS). L'obiettivo è quello di abbattere la natura proprietaria del software e dell'hardware per offrire una rete agile, scalabile e programmabile, in grado di adattarsi alle diverse esigenze. Le reti aperte offrono alle aziende un'elevata flessibilità, come la libertà di scegliere i dispositivi, il software e i sistemi operativi di rete, consentendo alle aziende di ridurre i costi, aumentare le capacità e ottenere un migliore ROI.

Comparison

SDN vs Open Source

L'SDN e l'open source svolgono un ruolo importante nella realizzazione dell'open networking, ma non sono assolutamente la stessa cosa.

Un tipico SDN è composto da tre parti: applicazioni, controller e dispositivi di rete. Il controller SDN comunica con le applicazioni attraverso interfacce di programmazione delle applicazioni (API) northbound. Mentre comunica con gli switch o i router utilizzando interfacce southbound come OpenFlow. Poiché il protocollo OpenFlow è un esempio di componente open source pervasivo del networking, alcuni ritengono che SDN sia lo stesso software open source. In realtà, la maggior parte delle architetture SDN continua a utilizzare software proprietario o open source su hardware di terze parti o commodity.

Inoltre, come già detto, l'SDN consente un networking aperto. Questo fa sì che alcuni ritengano che SDN sia anche open source. In realtà, SDN può essere realizzato in un ambiente più limitato senza rete aperta, e tanto meno la rete aperta non è necessariamente open source.

Nel complesso, SDN non è di per sé open source. È apprezzata per la sua capacità di separazione funzionale, virtualizzazione della rete e automazione attraverso la programmabilità.

Open Networking vs Open Source

Proprio come suggeriscono i loro nomi, sia l'open networking che l'open source si basano sul concetto di apertura. Ma c'è una chiara differenza tra open networking e open source. L'open networking e i suoi sistemi operativi di rete non richiedono l'open source.

L'open networking consente agli utenti di scegliere liberamente i sistemi operativi, come Cumulus Linux di Cumulus Networks, Switch Light di Big Switch Networks e PicOS di Pica8, installati su hardware commodity o di fornitori. Sebbene questi sistemi operativi di rete siano comunemente basati su Linux, non è necessario che siano open source.

Per riassumere, l'open source è qualsiasi software o programma disponibile per l'uso pubblico e la modifica, mentre l'open networking si basa su software progettato per creare maggiore flessibilità, interoperabilità e automazione per i dispositivi di rete.

0

Potresti essere interessato a