Italia

Comprensione della potenza ottica TX/RX del transceiver

Updated on ago 26, 2022
14.3k

I due fattori più importanti del ricetrasmettitore SFP: Potenza di uscita (Potenza TX) e sensibilità del ricevitore (Sensibilità RX).

  • La potenza ottica di trasmissione è il livello del segnale in uscita dal dispositivo, che deve rientrare nell'intervallo di potenza del trasmettitore.

  • La sensibilità RX è il livello del segnale in ingresso ricevuto dal dispositivo di destinazione e deve rientrare nell'intervallo di potenza di ricezione.

Per determinare il valore della potenza ottica (misurata in dBm) si utilizza un semplice calcolo. L'abbreviazione dBm sta per decibel milliwatt. I decibel milliwatt sono, come suggerisce il nome, misurati rispetto ai milliwatt. È una misura spesso utilizzata per determinare la potenza del segnale del modulo SFP o di un altro dispositivo. Alcuni fornitori possono adottare milliwatt (mW) e microwatt (µW) per descrivere la potenza del segnale; prima di effettuare il calcolo, è necessario convertirli in dBm.

Prendiamo ad esempio l'FS 10GBASE-SR SFP, la sua potenza di trasmissione è di -7,3 dBm~1 dBm, mentre la potenza di ricezione è inferiore a -11,1 dBm. Quando vediamo una sensibilità RX intorno a -12 dBm o inferiore, in genere c'è un qualche tipo di guasto nell'impianto del cavo (giunzione difettosa, connettore sporco, ponticello mal posizionato, ecc.

Quando si progetta un collegamento ottico, uno dei fattori da considerare è il budget di potenza ottica e la (perdita massima consentita). In base alla potenza TX e alla sensibilità RX, possiamo calcolare la perdita massima consentita dei moduli SFP. Come illustrato sopra, 10Gbase-SR SFP Power Budget (dBm) = Potenza TX (-7,3 dBm) - Sensibilità RX (-11,1 dBm)=2,8dBm.

Maggiore è il budget di potenza ottica, maggiore è la distanza supportata dal ricetrasmettitore in fibra. Il modulo SFP 10GBASE-SR può supportare una distanza di 300 m su cavo patch in fibra multimodale OM3 e il modulo SFP 10GBASE LR, che consente di realizzare reti 10G fino a 10 km su cavo patch in fibra monomodale.

Example: Optical Transmit/Receive Power of a Module

L'immagine qui sopra mostra che si tratta di un collegamento sano se è noto che si tratta di una lunga tratta esterna all'impianto (decine di km) con una perdita di segnale misurata (utilizzando il kit di test per fibre OTDR) che causerebbe tale perdita. In questi casi, dovremmo utilizzare i più costosi ricetrasmettitori a lungo raggio che sono più capaci di inviare e ricevere segnali utilizzabili in queste situazioni più estreme.

4

Potresti essere interessato a