Italia

Data center cloud ibridi: pro, contro e scenari d'applicazione

Updated on lug 12, 2022
51

Poiché la richiesta di elaborazione dati continua ad aumentare, le imprese devono spesso decidere come soddisfare i requisiti d'archiviazione per compiti come l'analisi dei big data. Anche dopo aver affrontato il problema della richiesta di spazio d'archiviazione con il cloud computing, le aziende sono spesso preoccupate riguardo alla riservatezza dati e alla qualità del servizio in un ambiente d'archiviazione condiviso.

I data center cloud ibridi sono stati realizzati esattamente per affrontare questo problema. Il loro principale merito risiede nel supportare la veloce trasformazione del business digitale, nel risparmiare sui costi e nel mantenere la riservatezza dati. Un data center cloud ibrido idealmente combina le migliori caratteristiche dei cloud pubblici e privati.

Come funziona un data center ibrido

Un data center cloud ibrido permette alle imprese di alloggiare i propri dati in un ambiente cloud privato, on-premise, o pubblico. Il workload può dunque essere scambiato tra questi ambienti in base alle diverse esigenze e ai diversi costi di computing. Questa intercambiabilità dà a un'azienda diverse opzioni per quanto concerne quali workload archiviare sul cloud pubblico e quali sul suo cloud privato, portando il business a un livello di flessibilità senza pari.

Per costruire un data center cloud ibrido avrai bisogno di:

  • Un data center on-premise.

  • Un'infrastruttura pubblica come piattaforma di servizio, ad esempio Microsoft Azure, Google Cloud Platform, Amazon Web Service.

  • Una connessione di rete tra i due ambienti cloud privato e pubblico.

Dato che le imprese non hanno controllo sul cloud pubblico, scegliere risorse on-premise appropriate e compatibili è di vitale importanza. Le risorse hardware all'interno del data center, come server, spazi d'archiviazione, LAN ed equilibratori di carico devono essere in grado di inter-operare e integrarsi con i servizi cloud pubblici e gli API.

Pro di un data center cloud ibrido

Di seguito sono elencati alcuni dei vantaggi che un'impresa avrà investendo in un data center cloud ibrido rispetto ad altri ambienti cloud.

Agilità

Personalizzare un cloud ibrido consente a una compagnia di essere agile sufficientemente da soddisfare le esigenze dei clienti. Oltre a fungere da collegamento tra il vecchio sistema e quelli nuovi, un cloud ibrido è capace di creare una struttura base che farà da compromesso tra le richieste del business. Questa tipologia di personalizzazione non può essere raggiunta con un cloud pubblico.

Scalabilità

Uno dei vantaggi delle applicazioni cloud ibride è la loro adattabilità alle diverse esigenze di un'azienda. Un'impresa può delegare operazioni e workload non essenziali sul cloud pubblico e in tal modo togliere pressione dal cloud privato. Utilizzando il cloud pubblico, i business trarranno benefici dalla scalabilità offerta da questo ambiente. Le imprese possono inoltre ampliare o ridurre le proprie strutture agevolmente a seconda delle necessità.

Cloud bursting

Questa tipologia di applicazione cloud risulta particolarmente utile per aziende con necessità dati fluttuanti e applicazioni di servizi. In periodi di alta richiesta, le applicazioni che normalmente operano sul cloud privato sono configurate per emergere sul cloud pubblico. Questo fornirà le risorse di computing aggiuntive necessarie a soddisfare l'impennata di domanda.

Accesso remoto

A differenza dei data center on-premise, i quali hanno considerevoli lag time per l'accesso remoto, le aziende con date center cloud ibridi possono usare a proprio vantaggio il rendere le proprie infrastrutture cloud accessibili ai propri dipendenti da remoto.

Minore spesa sulle infrastrutture

Invece di investire su diversi server che verranno messi in modalità idle quando la richiesta d'elaborazione dati è bassa, le aziende con capacità cloud ibride possono investire in minori server e fare affidamento sul cloud pubblico per gestire le esigenze di computing durante i periodi di picco.

Contro di un data center cloud ibrido

Colli di bottiglia

Un collo di bottiglia può verificarsi durante uno scambio di dati tra il cloud pubblico e quello privato. I cloud pubblici fanno largo affidamento sull'internet pubblico, che è notoriamente lento. Questo influenzerà considerevolmente la prestazione, in particolar modo per quelle applicazioni che richiedono rapido scambio dati.

Compatibilità

I data center on-premise hanno migliori prestazioni rispetto ai cloud pubblici. Trovare le giuste infrastrutture, come gli equilibratori di carico, che integreranno senza interruzioni le infrastrutture on premise con i cloud pubblici può essere difficoltoso. Molte aziende devono accontentarsi di compromessi che spesso impattano gravemente sulle prestazioni.

Visibilità

È semplice perdere di vista i propri dati poiché le informazioni e le risorse sono posizionati tra cloud pubblici e privati. Questo potrebbe creare difficoltà nel caso in cui una compagnia usi diversi cloud pubblici (anche noto come multi-cloud). Se hai interesse a sapere di più riguardo la differenza tra cloud ibridi e multi-cloud puoi leggere Cloud ibrido e multi-cloud: qual è la differenza?

Problemi di sicurezza

Un cloud ibrido combina cloud pubblici e privati; un utilizzo errato o un attacco a un'infrastruttura cloud pubblica portato a successo possono mettere a rischio il tuo sistema.

Scenari d'applicazione dei data center cloud ibridi

Quali sono alcuni degli scenari d'applicazione ideali dove le infrastrutture cloud possono essere utilizzate?

Una zona sicura nel cloud

Per molte aziende un cloud ibrido serve da entrata sicura e privata al computing cloud e funziona da spazio protetto per muovere i primi passi verso di esso. Applicazioni legacy come T-Systems offrono servizi di transizione standard alle compagnie che vogliono essere messe sul cloud.

Cloud Bursting

Durante i periodi di picco, le imprese hanno necessità di maggiori capacità di computing. In scenari come le vendite al dettaglio durante il periodo natalizio o i servizi streaming in concomitanza con eventi d'intrattenimento importanti, i cloud ibridi possono combinare gli ambienti privati e pubblici per gestire al meglio queste situazioni. Questo scenario è definito cloud bursting.

Elaborazione dati in tempo reale

Applicazioni come sistemi di guida autonomi, robot industriali e algoritmi AI devono essere vicini ai dati center per fornire un'elaborazione dati che sia in tempo reale. Questi scenari richiedono data center ibridi che utilizzino le velocità sia dei data center on-premise che le grandi capacità di archiviazione del cloud.

Accesso da remoto senza infrastrutture cloud

Le compagnie possono fornire server privati per le connessioni ai propri dipendenti da remoto. Implementando sistemi ibridi, centri di ricerca da remoto, piattaforme petrolifere e perfino stazioni spaziali possono avere una connessione internet più veloce, fondamentale per le proprie operazioni.

Clud ibrido in ambito sanitario

In passato la sanità ha fatto affidamento su infrastrutture legacy per il proprio lavoro. Con il passare degli anni, le infrastrutture legacy hanno tuttavia avuto sempre più difficoltà a gestire la crescita esponenziale dei dati medici. Le applicazioni cloud ibride in ambito sanitario sono state un mutamento più che necessario.

La natura complessa, stratificata e interdipendente del flusso di lavoro medico necessita di un sistema che sia economico e facilmente gestibile. Questo è stato raggiunto introducendo il cloud ibrido nella sanità. Il cloud ibrido assicura:

  • Vantaggi economici - Gli ospedali possono utilizzare i meno costosi cloud pubblici per le operazioni onerose e tenere i propri dati sensibili sul cloud privato.

  • Gestibilità - nel cloud ibrido, le interazioni tra le componenti del sistema sono strettamente regolamentati attraverso le API.

  • Affidabilità

  • Securezza

Bilancio

Uno studio dell'IDC indica che il 90% delle imprese farà affidamento su data center cloud ibridi. Questa è una chiara indicazione dei benefici dell'ibrido rispetto al pubblico e al privato. Assicurando connettività remota, operatività in tempo reale e riducendo i costi d'operazione, il sistema ibrido ha dato prova di essere il miglior sistema dati per le imprese.

Per le imprese che non sono sicure o non si sentono a proprio agio nell'affidare tutti i propri dati e applicazioni al cloud, l'ibrido può fornire un compromesso, affrontando i problemi di sicurezza e consentendo alle aziende di mantenere le proprie risorse essenziali sui data center on-premise e di muovere quelle meno essenziali sul cloud pubblico.

1

Potresti essere interessato a